Figure Professionali
Professioni

Tecnico erborista, Tecnica erborista

Erborista, Tecnico della medicina popolare

Il TECNICO ERBORISTA è l’esperto della gestione, controllo e sviluppo delle attività di produzione, trasformazione, commercializzazione delle piante officinali e dei loro derivati. I vegetali vengono utilizzati anche nei laboratori farmaceutici per produrre specialità medicinali.

leggi tutto

Quali norme regolano la professione

In base al D.M 270/2004 il laureato in Tecniche Erboristiche può e deve occuparsi di effettuare la formulazione, la produzione e il controllo di qualità di prodotti salutistici (erboristici), dietetici e cosmetici. Le normative che regolano tali categorie di prodotti sono in costante evoluzione in Europa e presuppongono un continuo aggiornamento.

Ad oggi non esiste un ordine professionale degli erboristi: i laureati in Tecniche Erboristiche (classe di laurea L-29) possono accedere all'albo dei Chimici Junior (D.P.R. n.328/2001) previo superamento dell’Esame di Stato, ciò consente loro di assumere ruoli di responsabili qualità in alcuni ambiti. L’iscrizione all’albo è necessaria nella eventualità che il TECNICO ERBORISTA debba assumere il ruolo di Responsabile controllo qualità all’interno di una Azienda e debba firmare documenti e protocolli analitici.

Non ci sono norme che regolano l'avvio di un'attività commerciale in ambito erboristico, se essa consiste nel commercio al dettaglio di soli prodotti confezionati. Se invece consiste nella produzione, trasformazione e commercializzazione di piante officinali sfuse e loro derivati è necessario essere in possesso di una laurea triennale in Tecniche erboristiche, di una laurea in Farmacia, di una laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche o un diploma di specializzazione in Scienza e Tecnica delle piante officinali o in Farmacognosia. 

Livello EQF

VI livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al primo ciclo dei titoli accademici

Che cosa fa

Attività
Descrizione

Analizza la richiesta di prodotti erboristici da commercializzare

compie un'analisi dei prodotti più richiesti dalla clientela e dei possibili nuovi prodotti da proporre sul mercato

Gestisce il magazzino

Controlla e gestisce le vendite

valuta i prodotti mancanti e in avanzo, controlla i prodotti in scadenza

acquista le materie prime o i prodotti finiti da commercializzare

gestisce il rapporto con eventuali fornitori

 si occupa della prezzatura dei prodotti, gestisce la cassa, monitora le vendite

Formula e allestisce prodotti erboristici

allestisce i prodotti erboristici da commercializzare (piante officinali), ne controlla la qualità, la conservazione e il confezionamento

Analizza le richieste del cliente

accoglie la richiesta/ il problema portato dal cliente, raccogliendo informazioni sulla condizione di salute generale del cliente e sull'uso di eventuali altri prodotti erboristici. Valuta il problema/sintomo manifestato dal cliente

Identifica possibili prodotti in risposta alle necessità espresse e spiega le caratteristiche del prodotto/soluzione proposta

individua la soluzione più adeguata al bisogno del cliente

illustra in maniera chiara e dettagliata il/i prodotto/i proposto/i e la loro azione

si assicura che il cliente abbia compreso correttamente le spiegazioni fornite

Sensibilizza e promuove la propria attività 

organizza seminari rivolti al pubblico e gestisce la pagina web dell'erboristeria

predispone materiali informativi

Studia e si aggiorna

partecipa a corsi di formazione e aggiornamento

si documenta su eventuali nuovi prodotti/tecniche di lavorazione utili ad un miglioramento continuo del proprio lavoro

Dove lavora? Ambienti e organizzazione

Il TECNICO ERBORISTA può lavorare in:

AMBITO PRIVATO

  • Erboristeria
  • Farmacia/parafarmacia nel reparto erboristico, dietetico, cosmetico
  • Aziende estrattive o formulative specifiche del settore erboristico
  • Aziende specifiche del settore cosmetico naturale e/o biologico
  • Laboratori della Camera di Commercio e Laboratori A.R.P.A. (Agenzia regionale per la prevenzione e l´ambiente) dove si svolgono analisi di routine su prodotti alimentari e cosmetici - in particolare a base vegetale, e la verifica dei prodotti erboristici presenti in commercio
  • Industrie farmaceutiche (che producono e/o commercializzano prodotti naturali)

AMBITO PUBBLICO

  • Servizio S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) presso le ASL locali, in affiancamento agli ispettori sanitari. In questo caso l'attività di lavoro consiste nel controllo dei prodotti alimentari, delle acque destinate al consumo umano, del corretto utilizzo dei prodotti fitosanitari in agricoltura, della valutazione degli aspetti nutrizionali riferiti alla popolazione ed alle collettività.
  • Centri Antiveleni e D.E.A. (Dipartimento di Emergenza e Accettazione) ospedalieri, in affiancamento ai medici nei casi di intossicazione da piante oppure da funghi, permettendo una rapida identificazione della specie tossica erroneamente ingerita dal paziente, facilitando così la scelta della terapia più opportuna.

Quali sono le condizioni di lavoro?

AMBITO PRIVATO

Erboristeria, Farmacia/parafarmacia: la collocazione lavorativa può essere autonoma (in qualità di titolari di un esercizio commerciale) o alle dipendenze:

  • Se si è titolari dell'esercizio commerciale: il titolare è responsabile dell'attività e della gestione del personale, degli orari di apertura e chiusura dell’attività commerciale e del tempo lavoro aggiuntivo da dedicare alla gestione dell’attività. Ad esempio nella giornata di chiusura del negozio ci si deve dedicare al contatto con i fornitori, pagamenti in banca e posta, ritiro merci, gestione del sito, ecc. E' un tipo di lavoro che dà la possibilità di scegliere e gestire autonomamente i propri impegni (es. l'erborista può dedicarsi alla coltivazione di materie prime per produrre direttamente alcuni prodotti da commercializzare), il carico di responsabilità dell'intera attività è piuttosto alto.
  • Se si è collocati come dipendenti: l’assunzione avviene in modo diretto, il contratto può essere a tempo determinato/indeterminato, l’ingresso può avvenire tramite contratto di apprendistato il lavoro può svilupparsi in modo autonomo o in collaborazione con colleghi (erboristi, magazzinieri), in funzione della dimensione dell’esercizio commerciale. Gli orari di lavoro sono quelli tipici dell’“addetto alla vendita” (8 ore di lavoro al giorno o alternanza in turni solo diurni, domenica libera). Per ricoprire questo ruolo è importante essere predisposti alla relazione con l'altro, in quanto spesso i clienti espongono all'erborista problemi e difficoltà personali legati alla propria salute. A questo proposito, alcuni professionisti collaborano con altre figure professionali (es. omeopati, nutrizionisti, psicologi) che operano più direttamente nel settore del benessere fisico e psicologico.

 

Negli altri ambiti dell’inserimento lavorativo in ambito privato (Aziende estrattive o formulative specifiche del settore erboristico, Aziende specifiche del settore cosmetico naturale e/o biologico, Industrie farmaceutiche) l’assunzione avviene in modo diretto, il contratto può essere a tempo determinato o indeterminato, possono essere utilizzate le forme di inserimento lavorativo previste dalla normativa per i giovani. In questo settore le mansioni svolte sono di tipo prevalentemente tecnico, non  è prevista la relazione diretta con i clienti.

 

AMBITO PUBBLICO

Nell’ambito del Servizio S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) presso le ASL locali l’attività si svolge in affiancamento agli ispettori sanitari: l’assunzione avviene mediante concorso, il contratto può essere a tempo determinato/indeterminato. Alcune parti del lavoro sono autonome, altre richiedono la collaborazione con i colleghi. Anche in questo caso si tratta di mansioni prevalentemente tecniche in cui la relazione con il cliente non assume grande rilevanza.

Anche nel caso di possibilità lavorative presso Laboratori ARPA e Camera di Commercio le assunzioni avvengono previo concorso.

Attività e competenze

ATTIVITÀ

COMPETENZE

RISULTATI

Analizza la richiesta di prodotti erboristici da commercializzare

  • consultare le fonti e gli studi in materia
  • raccogliere e sistematizzare le informazioni
  • valutare le informazioni raccolte 

Documento di sintesi con analisi del bisogno

Gestisce il magazzino

Controlla e gestisce le vendite

  • individuare l'elenco dei prodotti necessari
  • organizzare l'ordine in base alle tempistiche, alla quantità, ai prezzi, alle modalità e tempi di conservazione delle sostanze
  • scegliere i prodotti migliori
  • definire un piano dei costi
  • gestire le relazioni con i fornitori
  • comunicare e promuovere i propri prodotti
  • organizzare il processo di distribuzione e vendita
  • gestire la contabilità

Database con elenco prodotti in magazzino

Preventivo spese

Documenti di acquisto

Documento di sintesi vendite giornaliere

Formula e allestisce prodotti erboristici

  • utilizzare le tecniche di produzione e controllo di sostanze erboristiche
  • applicare e rispettare le norme igieniche previste
  • riconoscere e lavorare le piante officinali
  • organizzare il proprio lavoro e gestire il tempo
  • confezionare i prodotti

Prodotti finiti da commercializzare

Analizza le richieste del cliente

  • accogliere le persone, ascoltare e comprendere le richieste del cliente
  • comunicare efficacemente e consigliare

Bisogno del cliente

Identifica possibili prodotti in risposta alle necessità espresse e spiega le caratteristiche del prodotto/soluzione proposta

  • utilizzare le conoscenze apprese in campo erboristico e sintetizzare le informazioni raccolte dal cliente per elaborare la soluzione
  • comunicare efficacemente e valutare l'effettiva comprensione, da parte del cliente, delle spiegazioni fornite

Foglio illustrativo prodotto/i

Sensibilizza e promuove la propria attività 

  • predisporre materiali informativi divulgativi
  • organizzare (seminari, incontri informativi)
  • utilizzare i supporti informatici allo scopo di migliorare la comunicazione 

Interventi informativi e forativi

Programma giornate seminariali

Sito web aggiornato

Studia e si aggiorna

  • informarsi, studiare, scegliere le opportunità formative più utili alla propria attività

Attestato di partecipazione con indicazione delle competenze

Quali conoscenze è necessario avere?

Conoscenze specialistiche

Discipline biologiche:

  • nozioni generali di citologia ed istologia relative alla cellula vegetale
  • conoscenza dell'organizzazione vegetativa e riproduttiva degli organismi vegetali e dei funghi
  • conoscenza delle sostanze tossiche di origine naturale e di sintesi, con particolare attenzione a quelli di interesse erboristico

Discipline agrarie:  

  • conoscenza dei metodi e problemi relativi alla coltivazione delle principali colture officinali, ed il relativo utilizzo
  • conoscenza degli aspetti, biologici delle malattie delle piante e le relative tecniche di difesa
  • conoscenza delle logiche di mercato dei prodotti officinali e del bilancio di un'azienda agricola

 

Discipline farmaceutiche e tecnologiche:

  • conoscenza delle caratteristiche chimico - fisiche dei principi attivi di origine vegetale e della loro azione
  • conoscenza delle principali tecniche per l’estrazione, l'isolamento e la purificazione di principi attivi di origine vegetale
  • conoscenza delle tecniche analitiche utili per la determinazione quali-quantitativa di estratti vegetali
  • nozioni fondamentali inerenti la formulazione dei prodotti cosmetici ed erboristici
  • nozione di igiene e corretta conservazione dei prodotti

Conoscenze generali

Discipline chimiche:

  • conoscenza dei principi fondamentali della chimica generale ed inorganica
  • conoscenza dei fondamenti della reattività dei composti organici
  • conoscenza della chimica degli alimenti

 

Discipline biologiche

  • nozioni di biologia dei microrganismi
  • nozioni di botanica

 

Discipline mediche:

  • conoscenza delle principali malattie trasmissibili per contaminazione di preparati erboristici
  • conoscenza dei trattamenti naturali antimicrobici e i metodi di disinfezione e sterilizzazione (disinfettanti, antisettici e conservanti)
  • nozioni sull'alimentazione umana (fabbisogno energetico, intolleranze, allergie ecc.)

 

Discipline informatiche e statistiche

  • conoscenza dei concetti base dell'informatica (hardware, software, rete internet)

Lingua inglese:

  • conoscenza delle strutture di base della grammatica inglese e del lessico specialistico 

Che cosa deve saper fare?

Abilità specialistiche principali

Ambito biologico:

  • sapere riconoscere macro e microscopicamente gli organi vegetali
  • sapere comprendere le basi molecolari dei sistemi biologici, la complessità delle vie metaboliche, del loro intreccio e della loro regolazione
  • sapere valutare il rischio da esposizione a sostanze tossiche di origine vegetale o di sintesi

 

Ambito agrario:

  • sapere riconoscere le specie officinali e il loro impiego
  • sapere elaborare tecniche di difesa biologica e non dalle fitopatie
  • sapere operare sul mercato dei prodotti officinali

 

Ambito farmaceutico e tecnologico

  • sapere applicare le tecniche di laboratorio per l’analisi, l’estrazione e la purificazione di sostanze biologicamente attive di origine naturale
  • sapere mettere in relazione l'attività biologica di un principio attivo di origine vegetale con le sue proprietà chimico fisiche  
  • sapere formulare prodotti cosmetici ed erboristici
  • saper effettuare l'analisi ed il controllo microbiologico dei preparati erboristici

Abilità generali principali

Ambito chimico:

  • sapere bilanciare reazioni chimiche
  • sapere prevedere le caratteristiche chimico fisiche e la reattività di molecole organiche a struttura non complessa
  • sapere effettuare l'analisi chimica alimentare e verificare le condizioni igieniche di un processo di produzione e distribuzione degli alimenti

 

Ambito medico

  • sapere applicare le conoscenza delle principali malattie trasmissibili per contaminazione di preparati erboristici
  • sapere applicare le conoscenza dei trattamenti naturali antimicrobici e i metodi di disinfezione e sterilizzazione (disinfettanti, antisettici e conservanti)
  • sapere applicare le nozioni sull'alimentazione umana (fabbisogno energetico, intolleranze, allergie ecc.)

 

Ambito informatico:

  • sapere utilizzare il pc ed alcuni software di utilità quotidiana, quali word processor, foglio elettronico e software per realizzare presentazioni
  • sapere utilizzare la rete internet

 

Ambito linguistico:

  • sapere comprendere testi in inglese inerenti la professione di tecnico erborista

Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare?

Accuratezza

operare con precisione, minimizzando gli errori e ponendo una costante attenzione alla qualità e al controllo dei risultati del lavoro

Logica-Pensiero analitico

comprendere le situazioni, scomponendole nei loro elementi costitutivi, individuando relazioni e sequenze cronologiche e valutare le conseguenze in una catena di cause ed effetti

Orientamento al cliente/utente

anticipare, riconoscere e soddisfare le esigenze del cliente interno/esterno e predisporre soluzioni personalizzate, efficaci e soddisfacenti dal punto di vista della qualità del servizio reso

Propensione all’ascolto e al dialogo

essere disponibili all’ascolto e all’interazione col pubblico

Percorso formativo formale

La laurea in Tecniche erboristiche si articola in 3 anni, l'accesso è programmato e la frequenza alle attività formative è obbligatoria, molti insegnamenti vengono integrati con esercitazioni pratiche in laboratorio. A completamento del curriculum di studi è previsto un periodo di stage presso laboratori extra universitari e/o aziende del settore.

Come già indicato, ad oggi non esiste un ordine professionale degli erboristi: i laureati in Tecniche Erboristiche possono accedere all'albo dei Chimici Junior (D.P.R. n.328/2001) previo superamento dell’Esame di Stato, consentendo loro di assumere ruoli di responsabili qualità in alcuni ambiti.

Come si sviluppa la carriera?

Attraverso l’esperienza acquisita e approfondita sul campo, è possibile ampliare gli ambiti di inserimento lavorativo in varie direzioni:

  • lavorare in laboratori per la produzione di estratti, aromi ed essenze
  • studiare e coltivare piante a scopo erboristico presso vivai
  • in ambito agricolo, produrre e commercializzare piante da vendere ai grossisti (es. lavanda, menta, ecc.)
  • redigere manuali sulle norme igieniche per la produzione di prodotti alimentari ed erboristici

Se l’esperienza lavorativa è iniziata con un rapporto di dipendenza, un possibile sviluppo di carriera consiste nell’avviare un'attività di produzione e/o vendita in proprio di prodotti erboristici. Questa non necessita di particolari requisiti se essa consiste nel commercio al dettaglio di soli prodotti confezionati. Se invece consiste nella produzione, trasformazione e commercializzazione di piante officinali sfuse e loro derivati è necessario essere in possesso di una laurea triennale in Tecniche erboristiche, di una laurea in Farmacia, di una laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche o un diploma di specializzazione in Scienza e Tecnica delle piante officinali o in Farmacognosia. 

Informazioni

Siti web

www.sisteweb.it  - Società Italiana di Scienze applicate alle piante officinali e ai prodotti per la salute: associazione culturale no profit

www.assoerbe.eu - Associazione italiana fra coltivatori, raccoglitori, trasformatori, importatori, esportatori, grossisti e rappresentanti di case estere di piante medicinali, aromatiche e da profumo

www.fippo.org - Federazione Italiana di Produttori di Piante Officinali

www.federsalus.it - Associazione Nazionale Aziende Prodotti Salutistici

Video

Le interviste ai professionisti e gli approndimenti sui luoghi di lavoro.

Guarda i video

Statistiche

Analizza le statistiche del mercato del lavoro.

Guarda le statistiche