Figure Professionali
Professioni

Subagente assicurativo, Subagente assicurativa

Il SUBAGENTE ASSICURATIVO vende i prodotti di una compagnia di assicurazioni, acquisendo, incrementando e mantenendo la clientela. Inoltre, gestisce gli adempimenti economico-amministrativi e i rapporti tra l’agenzia, i clienti e la compagnia stessa in una determinata zona geografica.

A differenza dell’Agente, con il quale collabora seguendone gli indirizzi, non ha potere di firma per le polizze assicurative.

leggi tutto

Quali norme regolano la professione

Per esercitare la professione del SUBAGENTE ASSICURATIVO è necessaria l’iscrizione nella sezione E del Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi – RUI, disponibile dal 1 febbraio 2007 e disciplinato dal Regolamento IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) n. 40 del 2 agosto 2018.

Le norme che regolano la professione di SUBAGENTE ASSICURATIVO sono contenute nel Decreto Legislativo del 7 settembre 2005, n. 209 “Codice delle assicurazioni private”, modificato dal Decreto Legislativo del 21 maggio 2018, n. 68.

Livello EQF

VI livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al primo ciclo dei titoli accademici

Che cosa fa

Attività

Descrizione

 Sviluppa e mantiene il portafoglio clienti

 definisce una strategia di contatto, incontro, telefono, mail, promozioni specifiche, passaparola, ecc., e di vendita in funzione dei prodotti assicurativi disponibili

 Analizza i bisogni del cliente

 raccogliendone le informazioni e definendone i bisogni specifici

 Propone delle soluzioni assicurative

 rispondenti ai bisogni del cliente

 Stipula il contratto di polizza

 tra cliente e compagnia di assicurazione, secondo le procedure amministrative previste dalla legislazione in materia assicurativa e dalla compagnia stessa

 Monitora della soddisfazione del cliente e gestione delle fasi post-vendita

 rileva, analizza e valuta il grado di soddisfazione dei propri clienti rispetto ai prodotti/servizi assicurativi acquistati, fornendo se necessario assistenza; gestisce i rapporti e gli adempimenti economico-amministrativi tra l’agenzia, i clienti e la compagnia

Dove lavora? Ambienti e organizzazione

Il SUBAGENTE ASSICURATIVO può lavorare in:

agenzie assicurative

 

locali commerciali adibiti in parte al contatto con il pubblico e in parte alle attività amministrative e contabili

 

AGENZIE ASSICURATIVE

Il SUBAGENTE ASSICURATIVO lavora alle dipendenze dell’Agente assicurativo per la gestione e lo sviluppo di affari con i clienti dell’agenzia, svolgendo l’attività in modo autonomo, senza vincoli di orario o presenza continuativa. Può esercitare l’attività all’interno dell’agenzia, oppure dotarsi di propri locali/uffici per la sede di subagenzia presso la zona assegnatagli.

Nella sua attività il SUBAGENTE ASSICURATIVO è tenuto a rispettare gli obblighi legislativi legati alla vendita di polizze assicurative e ad adempiere strettamente le procedure previste dalla legislazione in materia assicurativa.

Quali sono le condizioni di lavoro?

Per il SUBAGENTE ASSICURATIVO non esistono quadri normativi definiti o contratti nazionali di riferimento; egli negozia direttamente con l’Agente le condizioni contrattuali

Si relaziona con i clienti e con l’Agente di riferimento; può decidere di incontrare i clienti nei luoghi che ritiene più opportuni: o presso la stessa agenzia o in luoghi che creino un’atmosfera più informale.

Esercita la professione senza essere soggetto a vincoli di orario e a obblighi di presenza continuativa in ufficio; tuttavia, l’attività impone un certo grado di flessibilità e responsabilità in funzione delle esigenze dei clienti.

Attività e competenze

ATTIVITÀ

COMPETENZE

RISULTATI

Sviluppa e mantiene il portafoglio clienti

  • individuare e scegliere un target di riferimento dei potenziali clienti (per classe sociale, categoria professionale, attività, zona di residenza, classe d’età o altro)
  • raccogliere materiale, riferimenti e dati sul target scelto
  • procurarsi i contatti (elenchi di mail, indirizzari, ecc.) e programmare gli incontri
  • individuare la strategia di incontro e vendita più adeguata al contesto socioeconomico locale
  • organizzare la logistica (il numero di appuntamenti minimi settimanali, la zona, il mezzo, ecc.)
  • contattare e gestire i rapporti con i clienti, secondo le tecniche di vendita più idonee al target

Strategia di contatto e vendita definita per l’acquisizione e il mantenimento del portafoglio clienti

Clienti contattati

Analizza i bisogni del cliente

  • redigere schede cliente con dati anagrafici e informazioni ricevute nel corso della conversazione telefonica
  • reperire le informazioni sulla situazione del cliente
  • analizzare la situazione del cliente
  •  definire i bisogni del cliente

Definizione del bisogno del cliente

Propone soluzioni assicurative

  • individuare tra i prodotti assicurativi disponibili i più rispondenti alle caratteristiche specifiche del cliente
  • presentare i prodotti assicurativi secondo soluzioni e formule coerenti alla richiesta, esponendo chiaramente le condizioni di polizza (caratteristiche, vantaggi, limitazioni, restrizioni, modalità di pagamento, ecc.)
  • formulare un preventivo da sottoporre al cliente, completo di documentazione circa le condizioni di polizza, per l’accettazione

Soluzioni assicurative proposte

Preventivo accettato dal cliente

Stipula il contratto di polizza

  • informarsi sulle direttive legislative in materia assicurativa
  • informarsi sulle direttive e procedure della compagnia e sulle politiche commerciali dell’agenzia
  • acquisire l’ordine e stipulare il contratto, redigendo la documentazione prevista nei tempi e secondo le modalità richieste dalla compagnia e ricordando al cliente le condizioni di polizza
  • gestire gli adempimenti amministrativi connessi con la transazione (incasso premio, consegna al cliente e all’agenzia della pratica)

Polizza assicurativa stipulata e adempimenti amministrativi gestiti

Monitora la soddisfazione del cliente e gestisce le fasi post-vendita

  • comunicare tempestivamente al cliente assicurato e motivare le eventuali modifiche e variazioni delle condizioni contrattuali da parte della compagnia: aumento o diminuzione dei premi, tassi, franchigie, responsabilità, diritti e obblighi dell’assicurato e della compagnia
  • proporre e concordare con l’assicurato eventuali modifiche da apportare alla polizza, in base alle mutate condizioni/esigenze di rischio assicurativo, predisponendo la documentazione secondo le procedure contabili interne alla compagnia
  • monitorare la corretta applicazione delle disposizioni contrattuali e gestire gli adempimenti amministrativi nelle fasi post-vendita relativi all’applicazione del contratto, fornendo assistenza all’assicurato per ogni esigenza (denuncia sinistri, richiesta di liquidazioni, ecc.)
  • individuare i canali di informazione sulla soddisfazione del cliente più appropriato
  • rilevare il grado di soddisfazione del cliente, esplicitandone i bisogni e proponendo se necessario adeguamenti del contratto

Dati relativi alla soddisfazione del cliente

Adempimenti e rapporti post-vendita gestiti

Clienti fidelizzati

Quali conoscenze è necessario avere?

Conoscenze specialistiche

  • Aspetti tecnici e fiscali assicurazione ramo vita
  • Aspetti tecnici e fiscali assicurazione rami danni 
  • Elementi di disciplina dei contratti
  • Normativa sul contratto delle assicurazioni
  • Normativa sulla professione di agente/broker assicurativo

Conoscenze generali

  • Strategie di vendita
  • Elementi di marketing
  • Tecniche di vendita
  • Mercato dei servizi finanziari/assicurativi
  • Principi di tecnica assicurativa

Che cosa deve saper fare?

Abilità specialistiche principali

  • Applicare tecniche di promozione dei prodotti assicurativi 
  • Applicare tecniche di analisi copertura assicurativa
  • Applicare tecniche di valutazione piani assicurativi auto

Abilità generali principali

  • Applicare metodologie di lavoro per obiettivi
  • Applicare tecniche di segmentazione della clientela
  • Applicare tecniche per analisi della domanda del mercato
  • Applicare tecniche di archiviazione dati aziendali
  • Applicare modalità di pianificazione contatti commerciali
  • Applicare tecniche di interazione con il cliente
  • Applicare tecniche di vendita dei servizi
  • Applicare tecniche di comunicazione assertiva
  • Applicare tecniche di pianificazione delle attività

Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare?

Accuratezza

operare con precisione, minimizzando gli errori e ponendo una costante attenzione alla qualità e al controllo dei risultati del lavoro

Flessibilità-Adattabilità

modificare comportamenti e schemi mentali in funzione delle esigenze del contesto lavorativo, sapersi adattare ai cambiamenti e alle emergenze, lavorare efficacemente in situazioni differenti e/o con diverse persone o gruppi

Impegno

sapersi allineare agli obiettivi di un gruppo o di una organizzazione, condividendone la missione

Orientamento al cliente/utente

anticipare, riconoscere e soddisfare le esigenze del cliente interno/esterno e predisporre soluzioni personalizzate, efficaci e soddisfacenti dal punto di vista della qualità del servizio reso

Propensione all’ascolto e al dialogo

essere disponibili all’ascolto e all’interazione col pubblico

Percorso formativo formale

Il requisito formale per l’esercizio della professione di SUBAGENTE ASSICURATIVO è l’iscrizione nella sezione “E” del Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi.

Non è necessaria un’esperienza lavorativa specifica per iniziare.

Percorso formativo consigliato

Per intraprendere la professione è utile un periodo di formazione sul campo che permetta di acquisire una preparazione in ambito commerciale assicurativo.

Negli ultimi anni si è rafforzata l’idea dell’utilità di una preparazione di base; sono così nati corsi di formazione, lauree e master; è dunque consigliabile possedere una laurea triennale in ambito economico-finanziario per un inserimento.

L'IRSA, Istituto per la Ricerca e lo Sviluppo delle Assicurazioni, organizza corsi per l’iscrizione al Registro Unico degli Intermediari nelle principali città italiane in collaborazione con Regioni ed altre istituzioni pubbliche. Esistono inoltre parecchi enti che si occupano di promozione delle attività di studio, informazione, documentazione, divulgazione in materia assicurativa.

Come si sviluppa la carriera?

Il SUBAGENTE ASSICURATIVO inizia solitamente la carriera lavorando nell’ambito commerciale come produttore/venditore di prodotti assicurativi, o collaboratore di agenzia addetto allo sviluppo portafoglio clienti, alla promozione e raccolta informazioni.

Nella fase iniziale del suo percorso lavorativo approfondisce le sue conoscenze del settore assicurativo e migliora le sue tecniche di vendita e gestione dei rapporti con i clienti per poter svolgere pienamente il ruolo di SUBAGENTE.

La sua professionalità può evolvere verso il ruolo di agente assicurativo, divenendo titolare di un’agenzia; in alcuni casi, la compagnia di assicurazione può offrire a un SUBAGENTE il mandato di agente, anche se la tendenza attuale di alcune grandi compagnie di assicurazione è di siglare accordi con Istituti di credito finalizzati a definire rapporti di sinergie commerciali; se vuole diventare socio di agente assicurativo, titolare un’agenzia già operativa, deve avere la disponibilità di un capitale.

Informazioni

Video

Le interviste ai professionisti e gli approndimenti sui luoghi di lavoro.

Guarda i video

Statistiche

Analizza le statistiche del mercato del lavoro.

Guarda le statistiche