Figure Professionali
Professioni

Software architect

Progettista Software, System Designer, Progettista di Architettura di Sistemi

Il SOFTWARE ARCHITECT è la figura professionale specializzata nella progettazione delle funzioni e delle specifiche di programmi e applicativi informatici. In base all'analisi dei bisogni del cliente, studia la soluzione più idonea, definisce le specifiche tecniche e realizza il disegno logico delle singole componenti e del complesso del software. Si occupa talvolta della fase di test per verificare il funzionamento e la rispondenza del software rispetto agli obiettivi iniziali. Esegue eventuali revisioni ed aggiornamenti.

leggi tutto

Figure di prossimità

Quali norme regolano la professione

Non vi sono norme specifiche che regolano la professione. Non vi sono albi professionali per accedere alla professione.

Livello EQF

VI livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al primo ciclo dei titoli accademici

Che cosa fa

Attività

Descrizione

 Analizza e interpreta la domanda del cliente

 raccoglie le indicazioni e le necessità esplicite e fa emergere quelle latenti; valuta la fattibilità economica e tecnologica, elabora e formalizza proposte alternative

 Formalizza e progetta il sistema informativo

 individua le soluzioni opportune e definisce le architetture e il modello da implementare; disegna i processi di controllo dell’infrastruttura informatica; redige le specifiche di sistema che comprendano l’architettura generale e il dettaglio degli applicativi e dei moduli software (secondo i formalismi della metodologia adottata), anche in relazione alla loro integrazione

Dove lavora? Ambienti e organizzazione

Il SOFTWARE ARCHITECT può lavorare in:

Software House e aziende di servizi informatici

 

aziende specializzate principalmente nella produzione di software. Alcuni prodotti delle Software House sono: sottosistemi per la gestione aziendale (quali contabilità, gestione magazzino, produzione, logistica) anche in un quadro di riferimento ERP (Enterprse Reources Planning), sistemi per la progettazione (Computer Aided Design - CAD) e videogiochi.

 

 

Aziende private

 

organizzazioni, in genere di grandi dimensioni, dotate di centri di elaborazione dati interni

 

 

Domicio/studio privato

 

 

 

SOFTWARE HOUSE, AZIENDE PRIVATE e PUBBLICHE

Generalmente, inizia a lavorare come SOFTWARE ARCHITECT Junior, operando a contatto con un Senior, che possiede una maggiore esperienza. Soprattutto nei primi anni di carriera, lavora sotto la responsabilità del Project Manager.

Quali sono le condizioni di lavoro?

Lavora prevalentemente come dipendente, anche se negli ultimi anni si sta sempre più affermando come figura di lavoratore autonomo.

Il SOFTWARE ARCHITECT svolge il suo lavoro all'interno di un team di sviluppo coadiuvato da altri professionisti quali il Project Manager, l’Analista Programmatore, e il Programmatore; in particolare, il lavoro all’interno del gruppo è suddiviso in modo da permettere di procedere in parallelo ottimizzando in questo modo i tempi di sviluppo. È importante che all'interno del gruppo ci sia un certo affiatamento che garantisca un alto grado di cooperazione e comunicazione.

Attività e competenze

ATTIVITÀ

COMPETENZE

RISULTATI

Analizza e Interpreta la domanda del cliente

  • Raccogliere, Comprendere e Interpretare le indicazioni e le richieste segnalate dal Cliente
  • Preparare dei preventivi di fattibilità economica e tecnologica dell’intervento
  • Definire strategie organizzative e Scegliere i sistemi IT correlati 
  • Definire un modello dei processi aziendali e dei flussi informativi e Verificare la corrispondenza alle esigenze aziendali e alle tecnologie
  • Documentare le specifiche architetturali, funzionali e le caratteristiche richieste al sistema

Preventivo di tempi e costi e documentazione riportante le scelte architetturali

Formalizza e Progetta il Sistema Informativo

  • Adottare una metodologia di analisi e sviluppo del sistema informativo
  • Definire e Specificare in modo formale le caratteristiche del sistema che comprendano l’architettura generale e il dettaglio degli applicativi e dei moduli software
  • Individuare l’ambiente di sviluppo e i supporti tecnologici da utilizzare
  • Verificare le modalità di integrazione tra componenti software

Progetto del sistema informativo (specifiche di dettaglio dei contenuti)

Quali conoscenze è necessario avere?

Conoscenze specialistiche

  • Architettura e sistemi hardware
  • Architettura software
  • Architetture dei sistemi ICT
  • Basi di Dati
  • Componenti hardware e software
  • Disegno dei sistemi e implementazione
  • Elementi di Elaborazione dei segnali (*vedi nota)
  • Elementi di networking e comunicazioni
  • Analisi dei requisiti
  • Modelli di applicazioni web
  • Nuove opportunità tecnologiche e corrispondenza delle stesse con le esigenze aziendali
  • Reti di telecomunicazioni
  • Elementi di Sistemi di trasmissione
  • Tecnologie ICT
  • Mercato dei sistemi ICT
  • Strategie organizzative e sistemi ICT correlati
  • Processo di realizzazione di un sistema informatico
  • Progettazione e sviluppo software
  • Progettazione e sviluppo applicazioni web
  • Sviluppo e utilizzo di portali web

Conoscenze generali

  • Analisi dei processi aziendali
  • Elementi di economia aziendale
  • Lingua inglese
  • Normativa UNI EN ISO 
  • Tecniche di coordinamento e gestione di team

Che cosa deve saper fare?

Abilità specialistiche principali

  • Applicare i principi di progettazione e definizione di un’architettura software
  • Applicare i principi di programmazione sicura
  • Applicare metodologie di ottimizzazione dei processi
  • Applicare metodologie di selezione dei sistemi IT
  • Applicare metodologie di sviluppo di servizi on-line
  • Applicare metodologie strutturate per l’ideazione di un sistema informativo (es.: UML)
  • Applicare procedure di rilascio (per specifiche e software)
  • Applicare protocolli sistemi qualità aziendali
  • Applicare tecniche di progettazione del sistema informativo
  • Applicare tecniche di rilevazione e specificazione dei requisiti di un sistema informativo
  • Applicare tecniche di software testing
  • Applicare tecniche di storyboarding
  • Applicare tecniche di valutazione della copertura funzionale dei pacchetti software
  • Applicare tecniche di verifica e comparazione tra soluzioni software alternative
  • Utilizzare strumenti di collaborazione (es.: messaggi, forum) e di controllo delle versioni
  • Utilizzare strumenti di costruzione di interfacce utente per internet
  • Utilizzare strumenti di misurazione delle prestazioni

Abilità generali principali

  • Applicare tecniche di costruzione dei budget
  • Applicare tecniche di gestione di gruppo
  • Applicare tecniche di interazione col cliente

Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare?

Collaborazione-Cooperazione

lavorare in modo costruttivo e in sinergia per il raggiungimento degli obiettivi comuni, condividere progetti, informazioni e risorse

Creatività

ricercare soluzioni originali ed efficaci, approcciare in modo creativo i problemi di lavoro, tentare soluzioni non convenzionali, sviluppare un ambiente favorevole all’innovazione

Leadership

guidare individui o gruppi, suscitare entusiasmo, assumere iniziative, motivare, prendere decisioni; saper delegare

Logica-Pensiero analitico

comprendere le situazioni, scomponendole nei loro elementi costitutivi, individuando relazioni e sequenze cronologiche e valutare le conseguenze in una catena di cause ed effetti

Orientamento al cliente/utente

anticipare, riconoscere e soddisfare le esigenze del cliente interno/esterno e predisporre soluzioni personalizzate, efficaci e soddisfacenti dal punto di vista della qualità del servizio reso

Orientamento all’innovazione e al cambiamento

essere aperti a idee e approcci nuovi, saper individuare e cogliere le opportunità, non temere l’errore ma piuttosto viverlo come un’occasione di apprendimento e miglioramento

Pensiero concettuale

riconoscere modelli astratti o rapporti fra situazioni complesse, definendo problemi anche mediante l’uso di metafore e analogie; ricomporre idee, questioni e osservazioni in concetti; identificare aspetti chiave di situazioni complesse

Percorso formativo formale

Si accede alla professione con una laurea triennale in Informatica oppure con una laurea magistrale in Informatica o Matematica o con la laurea in Ingegneria Informatica.

Percorso formativo consigliato

Può essere utile al SOFTWARE ARCHITECT ottenere una qualificazione anche come Analista Programmatore superando i test EUCIP1  previsti per questa figura.

Al SOFTWARE ARCHITECT laureato in Ingegneria o in Informatica si consiglia l’iscrizione all’Albo degli Ingegneri Informatici al quale non possono, però accedere i laureati presso altri corsi di Laurea.

La preparazione potrà essere approfondita con corsi e master specialistici. L’esperienza maturata sul campo, spesso come analista programmatore, permetterà di acquisire ulteriori competenze e conoscenze interdisciplinari, indispensabili per affermarsi nella professione.

 NOTA:

1 - EUCIP è lo standard europeo del CEPIS per le competenze dei professionisti ICT. E' un sistema completo di servizi e certificazioni, indipendente dai fornitori, di riferimento nel mondo delle professioni informatiche, dell'impresa e della formazione.

Come si sviluppa la carriera?

Per chi ha ambizione e capacità, lo sviluppo di questa professione può condurre in direzione del lavoro autonomo, o come libero professionista, o attraverso la costituzione di società di persone o di capitale.

È inoltre possibile che il SOFTWARE ARCHITECT maturando esperienza e professionalità, si proponga all'interno della propria azienda per ruoli via via di maggior responsabilità nello stesso ambito tecnico (ad esempio come Project Manager, acquisendo le necessarie competenze a livello di project management, oppure in area commerciale, sfruttando la sua elevata competenza specifica).

Informazioni

Volumi
  • E. Del Prete, A. Russo, G. Anzellotti - a cura di (2008), Matematici al Lavoro, Sironi Editore, Milano
  • M. Bertolani – a cura di (2005), Professione Matematico. Una vita tra numeri ed equazioni…, SciBooks, Pisa
  • Pressman S. R. (2008), Principi di ingegneria del software, McGraw-Hill, Milano
Siti

Non si può non sapere che ogni anno si presentano due appuntamenti imperdibili per tutti gli ANALISTI PROGRAMMATORI e in generale per chi si occupa di ICT: 

  • Smau (Milano): Esposizione Internazionale di Information & Communications Technology - www.smau.it
  • FuturShow (Bologna): Esposizione Internazionale di Information & Communications Technology

Video

Le interviste ai professionisti e gli approndimenti sui luoghi di lavoro.

Guarda i video

Statistiche

Analizza le statistiche del mercato del lavoro.

Guarda le statistiche