Figure Professionali
Professioni

Funzionario Giudiziario, Funzionaria Giudiziaria

Il FUNZIONARIO GIUDIZIARIO è un lavoratore che svolge attività di contenuto specialistico, con assunzione di compiti di gestione per la realizzazione delle linee di indirizzo e degli obiettivi delle cancellerie e segreterie giudiziarie. Fornisce una collaborazione qualificata alla giurisdizione, compiendo tutti gli atti attribuiti dalla legge allla figura del cancelliere. Svolge attività di direzione di una sezione o reparto nell’ambito degli uffici giudiziari. Partecipa all’attività didattica dell’Amministrazione per le materie di competenza.

leggi tutto

Figure di prossimità

Livello EQF

VII livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al secondo ciclo dei titoli accademici

Che cosa fa

Attività

Descrizione

 Coordina sezioni o reparti

 nell’ambito degli uffici delle Cancellerie Giudiziarie organizzando i gruppi di lavoro e di studio avvalendosi anche di strumenti informatici complessi e monitorando lo stato di avanzamento dell’attività dei gruppi di lavoro;

 Imposta procedure di gestione degli atti processuali

 curandone l’iscrizione, la cura, la conservazione e l’archiviazione

Dove lavora? Ambienti e organizzazione

Il FUNZIONARIO GIUDIZIARIO può lavorare in Corti d’Appello, Procure Generali e Procure della Repubblica, Tribunali e Tribunali di Sorveglianza, Uffici di Sorveglianza, Uffici del Giudice di Pace ossia in strutture che rappresentano l’interfaccia tra l’esterno e il complesso degli uffici giudiziari.

Quali sono le condizioni di lavoro?

Il FUNZIONARIO GIUDIZIARIO possiede un livello di responsabilità significativo, in quanto svolge compiti a diretto supporto del Giudice e della Giurisdizione. Svolge la propria attività in ufficio (presso la Cancelleria); il suo orario di lavoro è di 36 ore settimanali.

Coordina le attività delle unità operative (che assolvono materialmente la maggior parte dei compiti esecutivi, come l’iscrizione, la classificazione, la fascicolazione, l’istruttoria, l’aggiornamento e l’archiviazione dei procedimenti) e mantiene il raccordo con il Direttore Amministrativo o il Dirigente. Parallelamente alla funzione di coordinamento, può occuparsi anche personalmente di svolgere questi compiti esecutivi.

L’accesso alla professione di FUNZIONARIO GIUDIZIARIO avviene per concorso pubblico, per affrontare il quale occorre essere in possesso almeno della Laurea Triennale in giurisprudenza, economia e commercio, scienze politiche o equipollenti per legge.

La retribuzione media può oscillare da un minimo di 24.000 ad un massimo di 27.000 euro lordi annui.

Attività e competenze

ATTIVITÀ

COMPETENZE

RISULTATI

Coordina sezioni o reparti

  • programmare il lavoro in funzione degli obiettivi
  • coordinare gruppi di lavoro
  • monitorare l’attività dei gruppi

Verifica degli obiettivi assegnatigli

Impostare procedure di gestione degli atti processuali

  • gestire l’attività di registrazione, fascicolazione e documentazione dei procedimenti
  • provvedere all’esecuzione e comunicazione delle sentenze e dei provvedimenti del giudice
  • gestire le procedure di archiviazione degli atti;

Atti giudiziari e documentazione archiviata

Quali conoscenze è necessario avere?

Conoscenze specialistiche

  • Diritto processuale penale e civile
  • Diritto costituzionale
  • Diritto civile
  • Diritto penale
  • Diritto Amministrativo
  • Servizi di Cancelleria
  • Elementi d contabilità di Stato
  • Tecniche di gestione degli archivi e banche dati

Conoscenze generali

  • Lingua inglese
  • Informatica
  • Elementi di gestione delle risorse umane
  • Tecniche di gestione di gruppi di lavoro
  • Tecniche di comunicazione

Che cosa deve saper fare?

Abilità specialistiche principali

  • applicare procedure amministrative d’ufficio
  • applicare procedure di iscrizione, fascicolazione e archiviazione
  • utilizzare strumenti informatici anche avanzati
  • applicare tecniche di coordinamento del gruppo di lavoro

Abilità generali principali

  • applicare tecniche di monitoraggio del piano di lavoro

Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare?

Accuratezza

operare con precisione, minimizzando gli errori e ponendo una costante attenzione alla qualità e al controllo dei risultati del lavoro

Affidabilità

mostrare integrità ed essere responsabili di se stessi, agire eticamente, essere irreprensibili, costruire intorno a se un clima di fiducia, ammettere i propri errori, rispettare gli impegni assunti

Collaborazione-Cooperazione

lavorare in modo costruttivo e in sinergia per il raggiungimento degli obiettivi comuni, condividere progetti, informazioni e risorse

Flessibilità-Adattabilità

modificare comportamenti e schemi mentali in funzione delle esigenze del contesto lavorativo, sapersi adattare ai cambiamenti e alle emergenze, lavorare efficacemente in situazioni differenti e/o con diverse persone o gruppi

Leadership

guidare individui o gruppi, suscitare entusiasmo, assumere iniziative, motivare, prendere decisioni; saper delegare

Valorizzazione degli altri

concorrere allo sviluppo delle persone, far emergere le esigenze di crescita dando rilievo alle abilità di ciascuno; favorire l'apprendimento e lo sviluppo a lungo termine con un appropriato livello di analisi dei bisogni, di riflessione, di impegno; facilitare l’assunzione di responsabilità dei collaboratori valorizzandone le potenzialità

Percorso formativo formale

Per svolgere la professione di FUNZIONARIO GIUDIZIARIO occorre essere in possesso di una laurea almeno triennale nelle classi di giurisprudenza o scienze giuridiche, economia e commercio, scienze politiche o equipollenti.

Per accedere ai concorsi relativi alle posizioni superiori è necessaria una laurea magistrale.

Come si sviluppa la carriera?

Il FUNZIONARIO GIUDIZIARIO, se in possesso dei necessari requisiti formativi ed esperienziali, può percorrere i diversi gradi di carriera, fino alla posizione di dirigente. Inoltre, può decidere di lasciare il proprio ruolo nel settore pubblico e collaborare con studi professionali o studi legali di Società, Imprese o Banche.

Informazioni

Volumi

Cutolo G. (2010), Servizi di cancelleria, Edizioni Giuridiche Simone

Riviste

Rivista delle Cancellerie, Rassegna dei Servizi Giuridici, Edizioni Bucalo

Siti

Video

Le interviste ai professionisti e gli approndimenti sui luoghi di lavoro.

Guarda i video

Statistiche

Analizza le statistiche del mercato del lavoro.

Guarda le statistiche