Figure Professionali
Professioni

Economista ricercatore, Economista ricercatrice

Ricercatore nelle scienze economiche

L'ECONOMISTA RICERCATORE è specializzato nella redazione di studi e ricerche sull'andamento dell'economia. Analizza ed interpreta fenomeni economici, sociali, finanziari ed aziendali utilizzando modelli e scenari alternativi in relazione ai differenti contesti.

Studia l'impatto economico di investimenti pubblici e privati e di progetti di sviluppo. Valuta gli elementi di rischio economico, politico e monetario e il loro impatto sugli sviluppi in industrie e aziende.

Le sue ricerche vengono utilizzate: in ambito privato, per orientare le scelte del management aziendale; in ambito pubblico, per la programmazione, implementazione e valutazione delle politiche pubbliche e dei servizi.

leggi tutto

Dove lavora? Ambienti e organizzazione

L’ ECONOMISTA può lavorare in:

ENTI PUBBLICI

 

Università, Enti di ricerca, Camere di Commercio

 

 

ISTITUZIONI ECONOMICHE

 

nazionali (Banca d’Italia) ed internazionali (Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Ocse)

 

 

AZIENDE PRIVATE

 

industriali e di servizi alle imprese (es: banche, società e istituzioni finanziarie)

 

 

SOCIETÁ DI CONSULENZA

 

 

 

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

 

 

 

ORGANIZZAZIONI SINDACALI

 

 

 

ENTI PUBBLICI

L’ ECONOMISTA RICERCATORE che lavora presso enti pubblici tende a specializzarsi in un determinato campo di studi.

Nello svolgimento del lavoro, risponde direttamente al responsabile del progetto di ricerca.

AZIENDE PRIVATE

In questo caso, l’ECONOMISTA RICERCATORE può essere inserito:

  • all’interno dell’Ufficio studi economici, ente in staff all’Ufficio Pianificazione Strategie o alla Direzione generale, e si occupa della redazione di rapporti socio-economici e delle analisi economiche inerenti il ciclo di pianificazione strategica dell’azienda (previsioni sull’andamento delle grandi variabili economiche o del proprio settore, analisi del comportamento delle altre imprese, analisi della congiuntura e degli scostamenti)
  • nell’area Finanza dove collabora a valutare gli aspetti monetari dell’economia (tassi di cambio, di interesse, spreads, elementi di rischio, ecc.)
  • nelle aree Analisi di mercato o Marketing dove contribuisce a disegnare l’ambiente di riferimento in cui si muovono le vendite dei prodotti aziendali e a costruire modelli di previsione delle vendite;

Infine, nelle grandi aziende multinazionali, può essere inserito nell’area Internazionale dove contribuisce all’analisi dell’economia dei paesi di interesse aziendale e dei relativi rischi di business.

Il lavoro richiede buona flessibilità e disponibilità a diversificare i propri campi di studio. Ovviamente, la dimensione organizzativa dell’azienda in cui si viene introdotti determina il livello di specializzazione delle proprie funzioni.

SOCIETA' DI CONSULENZA

In questo caso, l’ECONOMISTA RICERCATORE può essere il responsabile del progetto o rispondere direttamente ad un responsabile/coordinatore di progetto e svolge il lavoro con ritmi che possono essere incalzanti, soprattutto in prossimità di scadenze.

Una parte essenziale del lavoro dell’economista consulente e’ comprendere le vere necessità dell’azienda o istituzione committente del progetto e assicurarsi che ad ogni fase del progetto corrisponda un output in linea con tali necessità.

In questo caso, l’integrità professionale dell’economista e’ parte determinante della qualità del lavoro svolto. Spesso infatti i clienti sperano di ottenere risposte addomesticate per dimostrare le loro tesi e/o avallare decisioni già prese.

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E ORGANIZZAZIONI SINDACALI

In questo caso, l’ECONOMISTA RICERCATORE effettua studi ed analisi della congiuntura economica, delle dinamiche strutturali, dei dati di riferimento per la contrattazione collettiva e aziendale.

Attività e competenze

ATTIVITÀ

COMPETENZE

RISULTATI

Analizza il contesto

  • recepire i fabbisogni e le esigenze del territorio (persone, aziende, enti pubblici) e/o dell’Organizzazione
  • analizzare gli andamenti socio-economici del mercato di riferimento

Tematiche di interesse per nuove ricerche

Analizza i soggetti finanziatori

  • analizzare i mercati dei possibili finanziatori (persone, imprese, fondazioni, enti pubblici, ecc) individuando i segmenti di mercato coerenti con gli obiettivi di ricerca definiti nell’analisi di contesto
  • monitorare in maniera costante e continuativa i fondi strutturali, le iniziative comunitarie, i programmi di cooperazione della Comunità europea, i finanziamenti pubblici nazionali e locali
  • individuare i programmi (comunitari e non) più adatti entro i quali presentare le proposte, identificando il bando specifico di riferimento

Definizione dei possibili soggetti finanziatori

Elabora un progetto di ricerca

  • redigere l’idea progettuale secondo le istruzioni previste dal bando individuato o secondo le istruzioni fornite dai soggetti finanziatori individuati
  • costruire partenariati (locali/nazionali/transnazionali)

Progetto redatto

Predispone il piano di indagine

  • impostare l’impianto dell’indagine: aspetti e tematiche da indagare, metodologia, predisposizione degli strumenti di indagine, timing delle attività
  • realizzare studi di fattibilità per valutare se le richieste del committente sono realizzabili nel rispetto del rigore metodologico
  • valutare economicamente i costi, i tempi e la praticabilità delle attività di ricerca

Piano di indagine

Acquisisce le informazioni

  • analizzare in modo approfondito la letteratura scientifica inerente il tema oggetto di indagine
  • utilizzare tecniche di rilevazione dei dati economici e/o di estrazione dei dati da fonti esistenti

Raccolta dati

Elabora le informazioni e tratta i dati

  • confrontare e valutare studi realizzati
  • utilizzare tecniche specifiche (statistiche ed econometriche) di analisi dei dati

Indicatori economici

Comunica i risultati

  • analizzare ed interpretare i dati emersi dall’analisi
  • impostare e stendere il rapporto di ricerca
  • presentare alla committenza i risultati della ricerca
  • evidenziare eventuali scostamenti fra obiettivi ex ante ed obiettivi ex post
  • proporre, sulla base dei dati raccolti, interventi volti a rispondere al bisogno individuato

Rapporto di ricerca

Quali conoscenze è necessario avere?

Conoscenze specialistiche

  • economia (teoria economica, politica economica, microeconomia, macroeconomia, ecc.)
  • statistica (econometria, metodi econometrici, metodi di campionamento, metodi di analisi dei dati, calcolo delle probabilità, ecc.);

Conoscenze generali

  • strumenti informatici (pacchetto office, software statistici ed econometrici)
  • lingua inglese
  • buona capacità di scrittura necessaria per stendere i rapporti di ricerca in modo chiaro e per gestire la comunicazione e la diffusione dei risultati delle ricerche
  • normativa che regola lo specifico settore di studio

Che cosa deve saper fare?

Abilità specialistiche principali

  • Applicare procedure per la realizzazione di indagini
  • Applicare tecniche di analisi statistica dei dati
  • Applicare tecniche di analisi dei mercati finanziari
  • Applicare tecniche di analisi di dati di mercato
  • Applicare tecniche di valutazione di investimenti
  • Applicare tecniche per analisi domanda di mercato
  • Applicare tecniche di rilevazione di evoluzione opportunità di mercato

Abilità generali principali

  • Applicare tecniche di ricerca documentale
  • Applicare tecniche di pianificazione delle attività
  • Applicare tecniche di progettazione
  • Applicare tecniche di redazione report di ricerca
  • Utilizzare software per la creazione di presentazioni multimediali (PowerPoint o analoghi)
  • Gestire gruppi di lavoro - Gestire relazioni con il committente
  • Applicare tecniche di comunicazione sintetica ed efficace

Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare?

Accuratezza

operare con precisione, minimizzando gli errori e ponendo una costante attenzione alla qualità e al controllo dei risultati del lavoro

Collaborazione-Cooperazione

lavorare in modo costruttivo e in sinergia per il raggiungimento degli obiettivi comuni, condividere progetti, informazioni e risorse

Consapevolezza organizzativa

prestare attenzione ai segnali, ai cambiamenti e agli output che giungono dal contesto organizzativo; intuire evoluzioni e sviluppi; ascoltare e riconoscere le tendenze strategiche in atto

Flessibilità-Adattabilità

modificare comportamenti e schemi mentali in funzione delle esigenze del contesto lavorativo, sapersi adattare ai cambiamenti e alle emergenze, lavorare efficacemente in situazioni differenti e/o con diverse persone o gruppi

Logica-Pensiero analitico

comprendere le situazioni, scomponendole nei loro elementi costitutivi, individuando relazioni e sequenze cronologiche e valutare le conseguenze in una catena di cause ed effetti

Percorso formativo formale

E’ richiesta almeno una laurea magistrale in discipline economiche.

Percorso formativo consigliato

La formazione potrà essere approfondita con corsi e master specialistici su temi economici.

L’esperienza maturata sul campo, permetterà di acquisire ulteriori competenze e conoscenze interdisciplinari, indispensabili per affermarsi nella professione.

Se si intende intraprendere una carriera in ambito accademico o all’interno di grandi organizzazioni private, è consigliabile proseguire il percorso di formazione con il Dottorato di ricerca.

Come si sviluppa la carriera?

Le traiettorie di carriera possibili per l’ECONOMISTA sono sia di tipo verticale - e riguardano l’acquisizione di crescenti funzioni di coordinamento di team di lavoro eterogenei – sia di tipo orizzontale – dovute all’ampliarsi delle proprie competenze e attività offerte.

All’interno di grandi organizzazioni, può anche sviluppare percorsi di carriera nell’area Finanza o Marketing strategico.

Quali norme regolano la professione

Non vi sono norme specifiche che regolano la professione. Non vi sono albi professionali e/o titoli specifici per accedere alla professione.

Livello EQF

VII livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al secondo ciclo dei titoli accademici

Quali sono le condizioni di lavoro?

ENTI PUBBLICI/ISTITUZIONI ECONOMICHE

L’accesso a questo tipo di impiego avviene tramite concorso pubblico.

A causa dei blocchi delle assunzioni, nel corso degli ultimi anni gli Enti Pubblici hanno iniziato ad inserire parte del personale con modalità temporanee (ad esempio, contratti a progetto) e ad esternalizzare parte delle attività.

AZIENDE PRIVATE/ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

All’interno di aziende private o di associazioni di categoria, l’ECONOMISTA RICERCATORE opera generalmente come dipendente con contratti a tempo indeterminato.

Presso aziende private e società di consulenza, inoltre, è possibile svolgere la propria attività come lavoratore autonomo.

Indipendentemente dall’ambito lavorativo, l’ECONOMISTA RICERCATORE opera in gruppi di lavoro composti da professionalità omogenee ma deve anche essere in grado di gestire rapporti con diversi soggetti: la committenza, specialisti di settore, esponenti di ambienti socioculturali-istituzionali e settori produttivi (partners, istituzioni pubbliche, soggetti politici, altri enti di ricerca, clienti finali, ecc.).

Viene spesso richiesto, in particolar modo in ambito privato, un elevato grado di flessibilità a seconda delle esigenze specifiche o delle fasi della ricerca.

Che cosa fa

Attività

Descrizione

 Analizza il contesto

 al fine di individuare tematiche di interesse per lo sviluppo di nuove ricerche

 Analizza i soggetti finanziatori

 utili a fornire le risorse economiche coerenti

 Elabora un progetto di ricerca

 

 Predispone il piano di indagine

 

 Acquisisce le informazioni

 sul tema oggetto di indagine (ricerche già esistenti e dati economici)

 Elabora le informazioni e tratta i dati

 le informazioni raccolte vengono studiate, confrontate ed elaborate. I dati possono essere trattati con modelli matematici e tecniche statistiche ed econometriche idonee

 Comunica i risultati

 

Informazioni

Siti

Video

Le interviste ai professionisti e gli approndimenti sui luoghi di lavoro.

Guarda i video

Statistiche

Analizza le statistiche del mercato del lavoro.

Guarda le statistiche