Figure Professionali
Professioni

Conservatore e valorizzatore di musei naturalistici, Conservatrice e valorizzatrice di musei naturalistici

Conservatore museale

Il CONSERVATORE E VALORIZZATORE DI MUSEI NATURALISTICI è la figura professionale che si occupa dell’acquisizione, preparazione, cartellinatura, inventariazione e catalogazione dei reperti e delle collezioni naturalistiche. Analizza i rischi a cui possono essere soggetti i beni naturalistici ed elabora appositi piani di conservazione e tutela del patrimonio museale.

Effettua le ricerche (botaniche, mineralogiche, paleontologiche, storiografiche, zoologiche, ecc.) relative ai beni naturalistici acquisiti dal Museo, predispone programmi per la divulgazione e la valorizzazione delle collezioni del Museo, progettando diversi tipi di attività, dall’editoria, alla ricerca, all’educazione.

leggi tutto

Quali norme regolano la professione

Non vi sono norme specifiche che regolano la professione. Non vi sono albi professionali per accedere alla professione.Tuttavia, Importanti informazioni per l’esercizio dell’attività del CONSERVATORE E VALORIZZATORE DI MUSEI NATURALISTICI sono contenute nel Decreto Legislativo 29 ottobre 1999, n. 490 “Testo unico delle disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali, a norma dell'articolo 1 della legge 8 ottobre 1997, n. 352” e nel Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 “Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137”.

Livello EQF

VII livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al secondo ciclo dei titoli accademici

Quali sono le condizioni di lavoro?

Attività e competenze

ATTIVITÀ

COMPETENZE

RISULTATI

Acquisisce campioni e collezioni

  • Effettuare raccolte sul campo, secondo specifiche metodologie

Campioni (specimens) corredati di tutti i
dati necessari e adeguatamente preservati

Ricerca e documenta

  • Identificare e documentare i beni della collezione
  • Ricercare modalità e metodologie di conservazione e di restauro
  • Reperire documentazioni per nuove acquisizioni di beni
  • Fornire assistenza e consulenza a studiosi e ricercatori

Classificazione tassonomica e individuazione
delle caratteristiche relative a specifici beni naturalistici

Inventaria e cataloga le collezioni 

  • Compilare il registro inventariale delle opere e dei reperti in dotazione al museo secondo le normative e le procedure di riferimento
  • Redigere le schede di catalogazione
  • Trasferire le schede di catalogazione su formato elettronico
  • Conservare presso il museo le schede di catalogazione, la documentazione fotografica e i supporti informatici

Inventario e catalogo

Conserva le collezioni

  • Valutare i rischi potenziali a cui è soggetto il patrimonio museale
  • Controllare periodicamente lo stato di conservazione dei beni
  • Verificare l’adeguatezza e il funzionamento degli impianti
  • Elaborare il piano di manutenzione delle collezioni
  • Concorrere alla messa a punto dei progetti di restauro delle collezioni
  • Monitorare le fasi di restauro
  • Gestire la documentazione  burocratica durante  l’uscite delle collezioni dal museo per il restauro 

Piano di conservazione e manutenzione del patrimonio.

Opere di restauro

Cura la valorizzazione delle collezioni 

  • Predisporre i programmi generali delle attività di valorizzazione e promozione del Museo
  • Allestire le collezioni;
  • Pubblicare i risultati delle ricerche
  • Promuovere e partecipare a seminari divulgativi
  • Curare la progettazione scientifica di esposizioni permanenti e temporanee
  • Progettare attività editoriali 
  • Progettare attività didattiche
  • Partecipare a programmi per l’incremento delle collezioni
  • Gestire la documentazione  burocratica durante  l’uscite  promozionali delle collezioni dal museo per il restauro

Beni museali valorizzati e fruibili

Quali conoscenze è necessario avere?

Conoscenze specialistiche

  • Mineralogia, Petrografia, Paleontologia, Geologia
  • Chimica
  • Fisica
  • Botanica
  • Ecologia
  • Antropologia
  • Etnologia
  • Biologia
  • Zoologia
  • Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia
  • Teoria e storia della catalogazione
  • Storia dell’Arte
  • Museologia
  • Metodologie di conservazione museale
  • Storia e metodologie del restauro
  • Elementi di marketing culturale
  • Mercato dell’arte
  • Procedure e regolamenti per la circolazione delle collezioni museali
  • Normativa (nazionale e regionale) relativa all’inventariazione delle collezioni museali
  • Normativa nazionale e internazionale dei beni e delle attività culturali (anche relative al trasposto e all’acquisizione di nuove collezioni)
  • Normativa sull’organizzazione di e

Conoscenze generali

  • Processi organizzativi di eventi

Che cosa deve saper fare?

Abilità specialistiche principali

  • Applicare metodi per la preparazione e la conservazione dei reperti museali
  • Applicare tecniche di ricerca e redazione documentale
  • Applicare tecniche di ricerca bibliografica
  • Applicare metodi di catalogazione
  • Applicare procedure di inventariazione di opere e reperti
  • Applicare tecniche di classificazione documentale
  • Utilizzare software archiviazione dati
  • Utilizzare strumentazione per il monitoraggio di ambienti museali
  • Applicare procedure di valutazione delle condizioni dei beni museali naturalistici
  • Applicare tecniche di progettazione di interventi di restauro

Abilità generali principali

  • Applicare modalità di organizzazione di eventi culturali
  • Applicare tecniche di pianificazione delle attività

Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare?

Accuratezza

operare con precisione, minimizzando gli errori e ponendo una costante attenzione alla qualità e al controllo dei risultati del lavoro

Collaborazione-Cooperazione

lavorare in modo costruttivo e in sinergia per il raggiungimento degli obiettivi comuni, condividere progetti, informazioni e risorse

Creatività

ricercare soluzioni originali ed efficaci, approcciare in modo creativo i problemi di lavoro, tentare soluzioni non convenzionali, sviluppare un ambiente favorevole all’innovazione

Leadership

guidare individui o gruppi, suscitare entusiasmo, assumere iniziative, motivare, prendere decisioni; saper delegare

Logica-Pensiero analitico

comprendere le situazioni, scomponendole nei loro elementi costitutivi, individuando relazioni e sequenze cronologiche e valutare le conseguenze in una catena di cause ed effetti

Orientamento al cliente/utente

anticipare, riconoscere e soddisfare le esigenze del cliente interno/esterno e predisporre soluzioni personalizzate, efficaci e soddisfacenti dal punto di vista della qualità del servizio reso

Percorso formativo formale

Per accedere alla professione è opportuna una laurea magistrale. Il percorso di studi inizierà con la laurea triennale in Scienze Naturali della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali e potrà perfezionarsi con un titolo magistrale, come quello in Biologia dell’Ambiente.

Percorso formativo consigliato

La preparazione potrà essere approfondita con corsi e master specialistici. L’esperienza maturata sul campo, permetterà di acquisire ulteriori competenze e conoscenze interdisciplinari, indispensabili per affermarsi nella professione.

E’ molto utile frequentare gruppi naturalistici e musei locali per una prima introduzione nel contesto lavorativo.

Informazioni

Video

Le interviste ai professionisti e gli approndimenti sui luoghi di lavoro.

Guarda i video

Statistiche

Analizza le statistiche del mercato del lavoro.

Guarda le statistiche