Figure Professionali
Professioni

Chimico clinico, forense e dello sport, Chimica clinica, forense e dello sport

Chimico

Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT effettua ricerche e analisi chimiche al fine di accertare la presenza, la natura e la composizione di sostanze chimiche (doping, farmaci, stupefacenti) assunte dalle persone o rilevate su oggetti.

La sua attività è inoltre rivolta all’individuazione di nuovi metodi, nuove tecniche e nuovi strumenti per le indagini chimiche e per la validazione dei risultati ottenuti.

leggi tutto

Figure di prossimità

Quali norme regolano la professione

L’abilitazione alla professione è disciplinata dal “DPR 328/2001 - Capo VII PROFESSIONE DI CHIMICO”.

Per esercitare la professione di Chimico è necessario superare l’Esame di Stato e iscriversi all’Albo Nazionale dei Chimici.

Con la Laurea Triennale è possibile iscriversi alla sezione B e acquisire il titolo di Chimico Junior, mentre la Laurea Specialistica consente di iscriversi alla sezione A dell’Albo e ottenere così il titolo di Chimico.

L’obbligo del conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione di Chimico, con il superamento dell’Esame di Stato, esiste solo per lo svolgimento della libera professione e per l’inserimento in alcune attività pubbliche o private regolamentate da leggi specifiche.

Il Consiglio Nazionale dei Chimici ha elaborato un codice deontologico per l’esercizio della professione.

Livello EQF

VII livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al secondo ciclo dei titoli accademici

Che cosa fa

Attività

Descrizione

 Analizza obiettivi e costi

Nell’ambito dell’attività di ricerca valuta costi-benefici prendendo in esame la documentazione scientifica a disposizione e gli specifici obiettivi da raggiungere

 Raccoglie campioni e informazioni di contesto

acquisisce informazioni di contesto per una corretta valutazione dell’ambito di analisi in oggetto e individua le tecniche e gli strumenti da impiegare per il campionamento e l’analisi delle sostanze; acquisisce i campioni da analizzare da parte delle autorità competenti e, talvolta, si occupa anche del prelievo

 Coordina la catena di custodia

 coordina le procedure per il trasporto del campione dal luogo dove è stato effettuato il campionamento al laboratorio di analisi; applica apposite procedure, strumenti (kit, sigilli, moduli, contenitori, etc.) e protocolli secondo gli standard internazionali di qualità

 Effettua analisi

procede con due step di analisi:

  • uno screening iniziale per eliminare i campioni risultati negativi ai test (alta sensibilità)
  • una fase di conferma dei risultati ottenuti da test più specifici (alta specificità)

 Referta e Valuta i risultati dell’analisi

interpreta i risultati sulla base sia dei referti delle analisi chimiche effettuate, sia della documentazione scientifica a disposizione

 Sperimenta

  •  effettua prove in laboratorio in cui utilizza metodiche differenti di analisi per confrontare i risultati ottenuti
  • effettua approfondimenti statistico-probabilistici per ipotizzare scenari applicativi e per misurare i risultati e determinare standard di riferimento ottimali
  • crea, adatta e verifica nuove tecniche di prelievo e analisi capaci di massimizzare sensibilità e specificità dei test

 Redige rapporti di ricerca e documentazione tecnica

cura la pubblicazione scientifica degli studi sperimentali effettuati e la redazione di documenti tecnici, da fornire ad esempio in sede forense, contenente interpretazioni e argomentazioni a sostegno delle conclusioni espresse

 Brevetta

compila e inoltra l’apposita modulistica da sottoporre all’autorizzazione delle autorità competenti (a livello nazionale, europeo e internazionale)

 Assiste al trasferimento tecnologico

fornisce consulenza ai soggetti che impiegano (con o senza Brevetto) la sintesi della sperimentazione

Dove lavora? Ambienti e organizzazione

Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT può lavorare in:

Enti Pubblici

 

Dogane, servizio di Polizia Scientifica della Polizia di Stato, servizio investigazioni scientifiche dell’Arma dei Carabinieri

 

Laboratori di analisi pubblici e privati

 

Laboratori Antidoping, Laboratori specializzati in Tossicologia Forense, Laboratori di analisi

 

ENTI PUBBLICI

Servizi e sezioni delle Forze dell’Ordine specializzate in investigazioni, in analisi di sostanze stupefacenti, in analisi balistiche, negli interventi sulla scena del crimine, e nel disinnesco di esplosivi.

LABORATORI DI ANALISI PUBBLICI E PRIVATI

Strutture fortemente specializzate nella tossicologia forense, erogano servizi a clienti esterni, sia privati cittadini che aziende pubbliche o private.

Queste strutture realizzano progetti di ricerca applicata e analisi chimiche riguardanti doping sportivo e altri usi illeciti e/o illegali di farmaci e sostanze stupefacenti, che comportino rischi per la popolazione e conseguenti danni sanitari ed economici per il Sistema Sanitario Nazionale e per la collettività.

A tal fine sviluppano le necessarie tecnologie chimico-analitiche di indagine laboratoristica (nuovi marker, nuovi metodi, etc.) e ne validano l'uso.

Quali sono le condizioni di lavoro?

Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT esercita la propria professione prevalentemente come lavoratore dipendente. L’accesso al pubblico impiego avviene con il superamento di un concorso; mentre l’accesso nelle società private può prevede inizialmente contratti di collaborazione e solo in un secondo tempo un contratto a tempo indeterminato.

Il CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT opera prevalentemente in gruppi di lavoro caratterizzati da una grande eterogeneità professionale: deve saper scambiare informazioni e cooperare con Biologi, Biotecnologi, Biochimici, Genetisti, Farmacologi, etc. A seconda dell’analisi da effettuare gli potrà, inoltre, essere richiesto di interagire efficacemente con Giudici, Pubblici Ministeri, Avvocati, Forze dell’Ordine, etc., ricevendo e fornendo loro informazioni.

L’orario di lavoro è solitamente di 36-40 ore/settimana e può richiedere una certa flessibilità. L’attività del CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT si svolge prevalentemente in laboratori dove è possibile essere esposti a sostanze chimiche anche pericolose, pertanto deve conoscere e rispettare la normativa in materia di sicurezza, utilizzando correttamente gli appositi dispositivi di protezione individuale.

Attività e competenze

ATTIVITÀ

COMPETENZE

RISULTATI

Analizza obiettivi e costi

  • Raccogliere, Comprendere e Interpretare le indicazioni e le richieste relative al progetto innovativo
  • Elaborare proposte organizzative e di sperimentazione
  • Formulare preventivi di fattibilità economica e tecnologica dell’intervento

Progetto di Ricerca e budget tempi e costi

Raccoglie campioni e informazioni di contesto

  • Acquisire informazioni preliminari sul contesto e le sostanze da analizzare
  • Individuare tecniche e strumenti da impiegare
  • Acquisire e Prelevare campioni

Campioni

Coordina la catena di custodia

  • Fornire indicazioni per il corretto stoccaggio dei campioni
  • Verificare che vengano rispettate le procedure e usati gli appositi strumenti (kit, sigilli, moduli, contenitori, etc.), procedure e protocolli di qualità

Campioni in laboratorio

Effettua analisi

  • Effettuare test di screening preliminare
  • Effettuare test di conferma dei risultati ottenuti

Risultati dei Test di conferma

Referta e Valuta i risultati dell’analisi

  • Interpretare i risultati delle analisi chimiche
  • Effettuare analisi ed elaborazioni statistiche
  • Confrontare i risultati ottenuti con i saperi letterari

Referti ed elaborazioni (chimiche e statistiche)

Protocollo di Sperimentazione

Sperimenta

  • Progettare sintesi innovative di prodotto e di processo
  • Utilizzare strumentazione per l’analisi chimica e fisica
  • Effettuare test chimici e/o fisici
  • Utilizzare standard di qualità e di sicurezza

Sintesi sperimentale:relazioni tecniche, nuove procedure di analisi, nuovi standard di riferimento, tecniche di prelievo

Redige rapporti di ricerca e documentazione tecnica

  • Redigere documentazione tecnica (pubblicazioni scientifiche, rapporti di ricerca, etc.)
  • Redigere pubblicazioni scientifiche

Documentazione tecnica e Conclusioni dei test

Pubblicazioni scientifiche

Brevetta

  • Compilare e Inoltrare l’apposita modulistica da sottoporre all’autorizzazione delle autorità competenti (a livello nazionale, europeo e internazionale)

Brevetto

Assiste nel Trasferimento Tecnologico

  • Erogare servizi di assistenza alle Aziende

Introduzione dell’innovazione

Quali conoscenze è necessario avere?

Conoscenze specialistiche

  • Chimica Analitica Clinica, Forense e del Doping Sportivo
  • Chimica Analitica Strumentale
  • Chimica delle Macromolecole e dei Processi Combustivi
  • Chimica Fisica
  • Chimica Analitica Strumentale e Applicata
  • Chimica Organica e Inorganica
  • Chimica Computazionale
  • Biologia
  • Criminalistica
  • Tossicologia e Tossicologia Forense
  • Farmacologia 
  • Genetica Molecolare
  • Microscopia Elettronica nell'Indagine Forense
  • Spettroscopia Molecolare nell'Indagine Clinica e Forense
  • Spettroscopia Ottica e Magnetica
  • Metodologie Biochimiche
  • Tecniche di Campionamento
  • Chemiometria
  • Metodi di indagine chimica
  • Elementi di Balistica
  • Esame della Scena del Reato ed Indagini Medico-Legali 
  • Controllo di Qualità nelle Analisi Biochimico-Cliniche
  • Norme di sicurezza e prevenzione dei rischi in laboratorio chimico
  • Meccanismi di reazioni organiche
  • Metodi avanzati di sintesi organica
  • Informatica per la Chimica
  • Elementi di Programmazione e Calcolo per Applicazioni Chimiche

Conoscenze generali

  • Codice di Procedura Penale
  • Lingua Inglese (Livello Tecnico Scientifico)
  • Matematica 
  • Statistica
  • Fisica
  • Normative UNI EN ISO
  • Elementi di Diritto dell’Ambiente (Nazionale e Comunitario)
  • Normativa sulla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori in tutti i settori di attività pubblici e/o privati
  • Normativa ambientale regionale, nazionale e comunitaria, sulla gestione dei rifiuti e degli scarichi civili e produttivi
  • Elementi di Diritto Pubblico

Che cosa deve saper fare?

Abilità specialistiche principali

  • Applicare criteri di valutazione degli strumenti necessari per l’esecuzione di un’analisi di laboratorio
  • Applicare criteri di valutazione dei tempi di esecuzione di un’analisi di laboratorio
  • Applicare criteri di valutazione delle metodologie necessarie per l’esecuzione di un’analisi di laboratorio
  • Applicare tecniche di Microscopia Elettronica nell'Indagine Forense
  • Applicare tecniche di Spettroscopia Molecolare nell'Indagine Clinica e Forense
  • Applicare tecniche di Spettroscopia Ottica e Magnetica
  • Applicare Metodologie Biochimiche
  • Applicare tecniche di Campionamento
  • Utilizzare componenti chimici
  • Utilizzare sostanze chimiche
  • Utilizzare strumenti di laboratorio per l’analisi chimica
  • Utilizzare strumenti di prelievo campioni per l’analisi chimica
  • Utilizzare strumenti informatici di analisi e organizzazione dei dati e di creazione di report tecnici
  • Applicare metodiche di analisi chimica
  • Applicare tecniche di analisi di laboratorio
  • Applicare tecniche di miscelazione sostanze chimiche
  • Applicare tecniche di test di prodotti chimici

Abilità generali principali

  • Applicare tecniche di redazione di report di ricerca
  • Utilizzare dispositivi di protezione individuale

Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare?

Accuratezza

operare con precisione, minimizzando gli errori e ponendo una costante attenzione alla qualità e al controllo dei risultati del lavoro

Affidabilità

mostrare integrità ed essere responsabili di se stessi, agire eticamente, essere irreprensibili, costruire intorno a se un clima di fiducia, ammettere i propri errori, rispettare gli impegni assunti

Flessibilità-Adattabilità

modificare comportamenti e schemi mentali in funzione delle esigenze del contesto lavorativo, sapersi adattare ai cambiamenti e alle emergenze, lavorare efficacemente in situazioni differenti e/o con diverse persone o gruppi

Logica-Pensiero analitico

comprendere le situazioni, scomponendole nei loro elementi costitutivi, individuando relazioni e sequenze cronologiche e valutare le conseguenze in una catena di cause ed effetti

Orientamento all’innovazione e al cambiamento

essere aperti a idee e approcci nuovi, saper individuare e cogliere le opportunità, non temere l’errore ma piuttosto viverlo come un’occasione di apprendimento e miglioramento

Pensiero concettuale

riconoscere modelli astratti o rapporti fra situazioni complesse, definendo problemi anche mediante l’uso di metafore e analogie; ricomporre idee, questioni e osservazioni in concetti; identificare aspetti chiave di situazioni complesse

Percorso formativo formale

Per diventare CHIMICO CLINICO, FORENSE E DELLO SPORT è necessario conseguire la Laurea Magistrale in Chimica Clinica Forense e dello Sport.

Percorso formativo consigliato

Si consiglia l’iscrizione all’Albo dei Chimici previo superamento dell’Esame di Stato, sebbene l’obbligo del conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione di Chimico esista solo per lo svolgimento della libera professione e per l’inserimento in alcune attività pubbliche o private qualora queste siano regolamentate da leggi specifiche.

Molti Atenei propongono anche master di specializzazione o perfezionamento che completano e approfondiscono la preparazione ottenuta con la Laurea Triennale (e/o Specialistica).

È inoltre consigliabile frequentare corsi di specializzazione ed intraprendere esperienze di stage e/o lavorative nel settore al fine di sviluppare la propria professionalità.

Come si sviluppa la carriera?

Per chi ha ambizione, intraprendenza e capacità, lo sviluppo di questa professione può condurre al lavoro autonomo o alla libera professione.

Informazioni

Ascolta i consigli di Fabrizio Conicella, Responsabile del Polo di innovazione delle biotecnologie

Siti

Video

Le interviste ai professionisti e gli approndimenti sui luoghi di lavoro.

Guarda i video

Statistiche

Analizza le statistiche del mercato del lavoro.

Guarda le statistiche