Figure Professionali
Professioni

Tecnico del marketing, Tecnica del marketing

Il TECNICO DEL MARKETING coordina e monitora tutte le attività di commercializzazione di un’azienda, dalla fase di analisi e progettazione strategica a quelle operative della pianificazione, dell’attuazione e della verifica dei risultati. Ha come funzione principale la definizione degli obiettivi commerciali (vendite, fatturato, quote di mercato, profitti) e delle strategie di marketing.

Si occupa della definizione del prezzo del prodotto e della confezione, dell’elaborazione della pubblicità, della pianificazione dei mezzi di comunicazione e della promozione vendite. Le sue decisioni possono riguardare sia un prodotto esistente, sia lo studio di un prodotto nuovo (test, scelta del nome, formulazione del piano di marketing). Si occupa anche delle analisi di mercato, della pubblicità, delle varie tecniche per ottimizzare la vendita del prodotto, delle varie soluzioni di prezzo.

Il TECNICO DEL MARKETINGagisce con lo scopo di adeguare l'offerta di prodotti o servizi ai bisogni e alle esigenze dei mercati da raggiungere ed all'uso efficace delle tecniche di determinazione del prezzo, della comunicazione e della distribuzione per informare, motivare e servire il mercato.

leggi tutto

Quali norme regolano la professione

Non esistono norme specifiche che regolano la professione. Non vi sono albi professionali e/o titoli specifici per accedere alla professione.

A seconda del settore in cui è inserito, può venire applicato il relativo contratto collettivo nazionale di lavoro.

Livello EQF

VI livello del Quadro Europeo delle Qualifiche, corrispondente al primo ciclo dei titoli accademici

Dove lavora? Ambienti e organizzazione

Il TECNICO DEL MARKETING può lavorare in:

  • MULTINAZIONALI
  • AZIENDE DI GRANDI DIMENSIONI
  • AZIENDE DI MEDIE DIMENSIONI
  • AZIENDE DI SERVIZI
  • ONG
  • ALTRE ORGANIZZAZIONI (PA, PARTITI POLITICI…)
  • SOCIETÀ DI CONSULENZA

Organizzazioni ed aziende di medie e grandi dimensioni che vogliano programmare, realizzare e controllare progetti volti all'attuazione di scambi commerciali con mercati-obiettivo

Il TECNICO DEL MARKETING svolge prevalentemente la propria attività all’interno di imprese che operano nei settori dell’industria e del commercio. Si tratta per lo più di aziende di medie e grandi dimensioni, che per presenza sul mercato e tipo di commercializzazione sono “marketing oriented”, ossia prestano una significativa importanza alle strategie di immagine e di commercializzazione: dunque l’area business deve essere assistita, sostenuta e indirizzata mediante opportune strategie di marketing.

In alcuni casi il Responsabile del marketing può lavorare per conto di società di consulenza che offrono alle singole imprese un’assistenza qualificata e specializzata.

La presenza in azienda di un gruppo più o meno grande di persone che si occupa di marketing dipende dalle dimensioni dell’azienda stessa e dall’importanza che essa assegna alla funzione di marketing.

Ci sono aziende in cui la funzione marketing fa parte del settore vendite o dei rapporti con i clienti, ci sono invece altre imprese che assumono il marketing come l’elemento principale del loro successo e danno ad esso un ruolo rilevante di definizione delle strategie aziendali, di coordinamento di tutte le altre funzioni: produzione, vendita, ricerca e sviluppo.

Il TECNICO DEL MARKETING opera nella Direzione commerciale e marketing e – a seconda dell’organizzazione aziendale – può relazionarsi con il Brand Manager, il Product Manager, il Responsabile Vendite, il Responsabile della Comunicazione.

In un mercato sempre più concorrenziale, il marketing è sempre più indispensabile ad un’azienda per sopravvivere. Le figure professionali di product manager, brand manager, marketing manager sono sempre più destinate a diventare figure chiave nelle aziende moderne.

Quali sono le condizioni di lavoro?

Il TECNICO DEL MARKETING lavora generalmente come dipendente dell’azienda e svolge la propria attività presso l’Ufficio dedicato al Marketing o alle Relazioni Pubbliche. Può svolgere la sua professione anche come consulente esterno, avendo una propria partita IVA o lavorando per una società di consulenza.

 

AZIENDE ED ORGANIZZAZIONI DI MEDIE E GRANDI DIMENSIONI

Le funzioni del TECNICO del MARKETING lo pongono al centro di una fitta rete di relazioni con diversi partner e collaboratori, nel cuore degli ingranaggi commerciali dell’azienda. Nello svolgimento delle sue attività gode di un elevato grado di autonomia, tuttavia sempre nell’ambito delle strategie definite dall’azienda.

Attraverso l’organizzazione e la gestione del piano di marketing, il TECNICO DEL MARKETING si relazione sia con i vertici dell’azienda che con i fornitori, l’ufficio acquisti, i commerciali, il Product Manager e  gli altri componenti del suo team. 

I TECNICI DEL MARKETING che operano presso aziende di livello internazionale, partecipano a numerosi meeting, per i quali è necessaria una padronanza delle lingue straniere tale da consentire la gestione autonoma delle trattative.

Attività e competenze

Il TECNICO DEL MARKETING deve essere in grado di:

ATTIVITÀ

COMPETENZE

Pianificare un progetto di promozione di un prodotto 

  • Analizzare i dati di mercato (dimensioni, trend, consumatori, concorrenza, ecc)
  • Effettuare un’analisi di benchmarking su strategie commerciali e marketing della concorrenza
  • Effettuare un’analisi delle opportunità e dei rischi di mercato
  • Effettuare una valutazione di massima degli investimenti necessari per intraprendere efficaci azioni di lancio/rilancio sul mercato di un prodotto/linea di prodotti/servizio o rinnovati
  • Definire caratteristiche di prodotti/servizi da immettere e rilanciare sul mercato
  • Definire l’obiettivo di quota di mercato e gli obiettivi strategici relativi al lancio/riposizionamento di prodotti/servizi, per le varie aree del marketing mix (prodotto, prezzo, distribuzione e promozione)
  • Stabilire i mezzi, tempi e modalità di sviluppo del piano
  • Gestire le relazioni con l’ufficio acquisti
  • Coordinare l’attività delle agenzie di comunicazione per la realizzazione dei materiali pubblicitari

Definire il piano economico del progetto

  • Definire il prezzo di vendita
  • Definire la quantità da produrre
  • Calcolare il costo industriale di produzione (materiali, investimenti, pubblicità)
  • Definire ed allocare le risorse economiche da investire (ricerca e sviluppo, promozione dei prodotti, ecc.)

Avviare la distribuzione e la vendita

  • Gestire i contatti con i distributori e gli agenti di commercio
  • Ideare promozioni per i punti vendita

Monitorare l’andamento del progetto

  • Monitorare lo svolgimento del piano
  • Analizzare i risultati raggiunti a fronte degli obiettivi prefissati
  • Valutare attraverso indicatori significativi, efficacia ed efficienza dei risultati e le variabili per il miglioramento del prodotto/servizio
  • Attuare eventuali correttivi

Quali conoscenze è necessario avere?

Conoscenze specialistiche

  • Sistema distributivo
  • Strategie di vendita
  • Elementi di customer relationship
  • Marketing strategico
  • E-marketing
  • Elementi di amministrazione aziendale
  • Elementi di comunicazione d’impresa
  • Analisi previsionale dell’andamento del mercato
  • Metodi di rilevazione e analisi dati
  • Tecniche di comunicazione

Conoscenze generali

  • Elementi di economia
  • Merceologia
  • Elementi di statistica
  • Elementi di sociologia dei consumi
  • Elementi di project managment
  • Elementi di customer relationship management
  • Lingue straniere
  • Conoscenze informatiche (pacchetto Office e software gestionali)

Che cosa deve saper fare?

Abilità specialistiche principali

  • applicare tecniche di marketing mix
  • applicare tecniche di analisi della concorrenza
  • applicare tecniche di analisi di dati di mercato, rilevazione ed evoluzione delle opportunità di mercato
  • saper applicare le conoscenze di statistica alle indagini di mercato, ai processi di campionamento, allo studio di variabili psicologiche e sociologiche;
  • applicare  tecniche di pianificazione strategica aziendale
  • applicare tecniche per l’analisi costi-benefici
  • applicare tecniche di analisi andamento vendite
  • applicare tecniche di segmentazione della clientela
  • applicare tecniche di benchmarking
  • applicare tecniche di valutazione degli investimenti

Abilità generali principali

  • applicare tecniche di pianificazione delle attività
  • applicare tecniche di project managment
  • utilizzare strumenti di pianificazione delle attività
  • applicare tecniche di budgeting
  • applicare tecniche di decision making
  • applicare modalità di coordinamento del lavoro
  • applicare tecniche di monitoraggio piano di lavoro
  • applicare tecniche di valutazione investimenti
  • applicare tecniche di valutazione progetti
  • applicare tecniche di controllo di gestione
  • applicare tecniche di decision making
  • saper redigere un report di ricerca
  • saper effettuare una ricerca documentale

Quali comportamenti lavorativi deve sviluppare?

Collaborazione-Cooperazione

lavorare in modo costruttivo e in sinergia per il raggiungimento degli obiettivi comuni, condividere progetti, informazioni e risorse

Creatività

ricercare soluzioni originali ed efficaci, approcciare in modo creativo i problemi di lavoro, tentare soluzioni non convenzionali, sviluppare un ambiente favorevole all’innovazione

Logica-Pensiero analitico

comprendere le situazioni, scomponendole nei loro elementi costitutivi, individuando relazioni e sequenze cronologiche e valutare le conseguenze in una catena di cause ed effetti

Orientamento al cliente/utente

anticipare, riconoscere e soddisfare le esigenze del cliente interno/esterno e predisporre soluzioni personalizzate, efficaci e soddisfacenti dal punto di vista della qualità del servizio reso

Pensiero concettuale

riconoscere modelli astratti o rapporti fra situazioni complesse, definendo problemi anche mediante l’uso di metafore e analogie; ricomporre idee, questioni e osservazioni in concetti; identificare aspetti chiave di situazioni complesse

Propensione all’ascolto e al dialogo

essere disponibili all’ascolto e all’interazione col pubblico

Percorso formativo formale

Poiché non esistono norme o leggi specifiche che regolano la professione, non sono richiesti titoli di studio specifici, abilitazioni, iscrizioni ad albi o periodi minimi di pratica professionale obbligatori.

Percorso formativo consigliato

È consigliabile una laurea in discipline economiche eventualmente seguite da un master o da un corso di specializzazione in marketing.

Nel settore del marketing è fondamentale una preparazione il più possibile pratica ed è quindi opportuno frequentare stage organizzati dalle imprese, partecipare ai seminari con dirigenti aziendali organizzati dalle università, ecc.

Occorre ricordare che il marketing è una disciplina in continua evoluzione per lo sviluppo delle nuove tecnologie e per le rapide trasformazioni dei mercati e dei consumi. Il TECNICO DEL MARKETING deve pertanto essere sempre aggiornato sull’uso dei mezzi, degli strumenti e delle tecniche del settore.

È fondamentale la conoscenza della lingua inglese.

Come si sviluppa la carriera?

Solitamente l’ingresso in azienda avviene con il ruolo di Assistente di Marketing.

 

Il TECNICO DEL MARKETING, dopo un periodo di pratica iniziale, in cui assiste il Product Manager nello sviluppo del Piano di Marketing, può ricoprire la posizione di Product Manager junior (nel caso di organizzazioni molto strutturate) e successivamente la posizione di Product Manager Senior.

 

Successivamente può dunque passare alle funzioni di Brand Manager e a quelle dirigenziali di Marketing Manager. In generale questo ruolo, caratterizzato in ambito aziendale anche da competenze gestionali e organizzative, viene ricoperto dopo aver svolto altri incarichi e aver accumulato una pluriennale esperienza nel settore.

 

Le aziende maggiormente marketing-oriented sono le multinazionali, che costituiscono una buona occasione per poter sviluppare la propria professionalità. Anche le aziende di medie dimensioni possono essere un buon punto di partenza dato che, per le loro dimensioni ridotte, consentono di lavorare a stretto contatto con le diverse professionalità presenti in azienda.

Informazioni

Volumi

  • G. Pellicelli, Il Marketing, UTET, Torino, 2009.
  • P.G. Re, Aspetti finanziari e quantitativi del marketing, Giappichelli Ed., Torino, 2000.
  • AA.VV., Strategie di marketing applicate a differenti mercati, Giappichelli, Torino, 2007.
  • E. Candelo, Brand Management, Giappichelli, 2005
  • P. Re (a cura di), AA.VV., Strategie di Marketing di Settore, Giappichelli, 2007

Riviste

Dal sito: http://www.mumm.it/Mumm/showpage/8 (portale del MASTER DELLA SAPIENZA DI ROMA)

  • ADWEEK (Rivista americana sul mondo della pubblicità)
  • ADVERTISER (Mensile di comunicazione e marketing on e off line) 
  • ADVERTISING AGE (Testata statunitense dedicata al mondo pubblicitario. Tra le più autorevoli a livello mondiale) 
  • ALTROCONSUMO (L'informazione e la tutela dei consumatori) 
  • DIRECT MARKETING NEWS (The online newspaper of record for Direct Marketing) 
  • GDO WEEK RETAIL ON LINE (Settimanale sui sistemi di produzione, distribuzione e consumo) 
  • LARGO CONSUMO (Rivista mensile sulla filiera dei mercati food e non-food, dei beni semidurevoli e dei sistemi e servizi collegati) 
  • LOGISTICA & MANAGEMENT (Rivista mensile patrocinata da AILOG Associazione Italiana di Logistica e di Supply Chain Management)
  • L'IMPRESA (Rivista Italiana di Management) 
  • MARK UP (Mensile di Economia, Produzione & Politica della Distribuzione)
  • MEDIA KEY (Mensile di comunicazione, media, marketing, new media) 
  • P5 (Il Marketing Magazine che ha rivoluzionato il galateo del business)
  • PRISMA (Fiere, Congressi, Turismo, Enogastronomia, Artigianato) 
  • PRIMA COMUNICAZIONE (Mensile di Comunicazione) 
  • PUBBLICITÀ ITALIA (Rivista semestrale dedicata ai media e al media planning) 
  • PUBBLICO ONLINE (Primo quotidiano della comunicazione)
  • SPOT AND WEB (Quotidiano di attualità sul marketing e la comunicazione d'impresa)
  • UNICOMITALIA (Periodico dell'Unione Nazionale Imprese di Comunicazione)

 

Siti

  • www.adico.it – ADICO (Associazione Italiana per il Marketing, le Vendite e la Comunicazione)
  • www.aism.org – AISM (Associazione Italiana Marketing)

Video

Le interviste ai professionisti e gli approndimenti sui luoghi di lavoro.

Guarda i video

Statistiche

Analizza le statistiche del mercato del lavoro.

Guarda le statistiche